Holter metabolico

word-imageword-image

Grazie all’Holter metabolico, come già avviene per la pressione arteriosa o per la funzionalità cardiaca, è possibile misurare il consumo calorico per diversi giorni. Attraverso lo strumento, che viene applicato al braccio, è possibile sapere, non solo quante calorie si sono consumate nelle ore successive ma anche quante di esse hanno raggiunto un’intensità tale da modificare la composizione corporea. Ciò vale a dire distruggere gli accumuli di grasso per produrre muscoli.

Lo strumento è costituito da una fascia che si applica sul braccio e viene indossato dal paziente per un tempo variabile (in media 3 giorni), durante il quale svolgerà le sue solite attività quotidiane. Insieme all’Holter Metabolico sarà consegnato al paziente anche un diario sul quale annotare l’attività svolta, le sensazioni, e gli eventuali sintomi o disturbi accusati. Lo strumento può essere utilizzato da un minimo di 10 minuti fino a 10 giorni. Trascorsi questi giorni, il paziente tornerà presso lo studio, dove lo strumento sarà collegato ad un computer all’interno del quale verranno scaricati e memorizzati i dati.

L’holter metabolico utilizza 4 sensori di segnali fisiologici:

  • Temperatura cutanea : misura la temperatura della superficie cutanea;
  • Risposta galvanica della cute : misura l’impedenza (grandezza fisica che misura la resistenza opposta da un circuito al passaggio di una corrente alternata) della pelle che riflette il contenuto idrico cutaneo e la costrizione o dilatazione dei vasi periferici;
  • Calore dissipato : misura la frequenza di dissipazione del calore del corpo;
  • Accelerometro a 2 assi : misura del movimento.

Questi sensori calcolano e memorizzano:

  • dispendio energetico totale
  • dispendio energetico attivo
  • dispendio energetico a riposo
  • METs. Il termine MET deriva da “Metabolic EquivalenT” e definisce un’unità per esprimere il costo di un esercizio in termini di energia ed ossigeno. Il suo valore corrisponde al metabolismo energetico in condizioni di riposo. Un MET equivale ad un consumo di ossigeno di 3,5 ml per kg di peso corporeo per minuto (MET = 3,5 ml / kg * min). Il MET può essere utilizzato per calcolare il consumo energetico di un esercizio fatto da un soggetto, conoscendone la massa ed il livello di METs corrispondente a quel determinato esercizio.
  • numero totale di passi
  • durata dell’attività fisica
  • durata del sonno
  • tempo di riposo (sdraiato).